Read fughe by Mario Pacchiarotti Online

fughe

Quattordici racconti, editi e inediti, premiati o meno, che utilizzano l’ambientazione fantascientifica, o comunque fantastica, per giocare con le situazioni, spesso ribaltarle, coinvolgendo il lettore nella ricerca di risposte a domande che iniziano con “cosa accadrebbe se”. L’ironia è una nota costante nella maggior parte delle storie anche se in alcune l’autore abbandonQuattordici racconti, editi e inediti, premiati o meno, che utilizzano l’ambientazione fantascientifica, o comunque fantastica, per giocare con le situazioni, spesso ribaltarle, coinvolgendo il lettore nella ricerca di risposte a domande che iniziano con “cosa accadrebbe se”. L’ironia è una nota costante nella maggior parte delle storie anche se in alcune l’autore abbandona la leggerezza e affronta invece con una certa crudezza temi più impegnativi. Il sorriso allora tende a farsi amaro, nonostante un'eco canzonatoria rimanga comunque percettibile. Tutto comunque gira intorno ai difetti dell’uomo: razzismo, odio, passioni carnali, guerre, avidità e sfruttamento, egocentrismo. Per ogni situazione, per ogni racconto, un piccolo stralcio di fantastico viene creato solo per accogliere la storia che l’autore vuole raccontarvi. Perché porsi le giuste domande è un passo imprescindibile per la ricerca di qualsiasi risposta....

Title : fughe
Author :
Rating :
ISBN : 31758722
Format Type : Kindle Edition
Number of Pages : 172 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

fughe Reviews

  • Fenny
    2018-10-18 20:19

    Ho appena finito il libro e posso affermare che sì, ne è valsa la pena.Uno splendido libro che contiene 14 racconti fantascientifici, che intrattengono egregiamente il lettore e gli offrono spunti di riflessione su svariate tematiche, senza fargli mancare qualche risata grazie all'ironia usata dall'autore.Grazie a questo libro ripongo di nuovo fiducia nelle raccolte di racconti, che prima "snobbavo", visto le pessime esperienze passate... Ovviamente alcuni racconti mi sono piaciuti in modo particolare, altri meno e un altro (Paleocoder) l'ho trovato fuori luogo, ma alla fine non potevo non dargli 5 stelline, sia per le tematiche affrontate nei racconti, sia per la scrittura dell'autore, che mi ha piacevolmente stupita nei racconti in prima persona.

  • Extravergine d'autore
    2018-11-01 03:25

    Fughe è una raccolta che si distingue per due elementi: una narrazione sapiente, che mantiene il lettore sul filo della sorpresa e della scoperta, e le tematiche attuali che vanno a sviscerare i vizi della nostra società.Pacchiarotti si dimostra, infatti, osservatore critico nei confronti della realtà moderna e le sue storie sanno raccontarla da un punto di vista diverso, per certi versi alieno, ma con un linguaggio diretto che porta il lettore a sentirla familiare, a percepire le sue distorsioni narrative come più che possibili.Scoprilo sul nostro sito: le prima vetrina web esclusivamente dedicata all'editoria indipendente di qualità.

  • Antonella Sacco
    2018-10-22 03:36

    Avevo già letto alcuni dei racconti contenuti in questa raccolta e li ho riletti insieme agli altri che non conoscevo: mi hanno emozionata di nuovo. L'emozione è, soprattutto, speranza. Molte delle storie di Mario, infatti, offrono una speranza, una possibile soluzione, sia pure fantastica, a questo o quello dei mali che affliggono il nostro mondo e, perciò, fanno bene al cuore. Non intendo però dire che sono melense, tutt'altro. L'ironia, anzi, è uno degli ingredienti della maggior parte di questi racconti, talvolta è più evidente, talvolta più lieve e bonaria. Come ho detto, le storie, tutte avvincenti, trattano temi di attualità, con particolare riferimento alla guerra e all'intolleranza e offrono diversi spunti di riflessione e angolature non sempre scontate da cui osservare gli altri e noi stessi, le nostre reazioni. Anche se l’autore ha definito questi racconti di fantascienza, ritengo che possano essere apprezzati da qualunque lettore gradisca le buone letture, al di là delle classificazioni e dei generi.Infine un cenno alla scrittura: è piacevole e corretta, assenti i refusi; aspetti da sottolineare trattandosi di un ebook self-published.insomma, leggete questi racconti, ne vale la pena.

  • Marta Duò
    2018-11-06 21:17

    Quattordici racconti di fantascienza, di quella classica (ma atipica) che pone domande e costruisce scenari sempre nuovi sulle risposte. L'autore indaga sui vizi umani, dalla guerra alla corruzione, ma anche sui pregi e sulle aspirazioni dell'individuo. Il punto di forza di queste riflessioni è il tono scanzonato, adatto alle situazioni spesso paradossali che propone al lettore. Tra queste pagine camminiamo assieme a un moderno Gesù, ci affaccendiamo attorno a uno scarico fognario marziano, attraversiamo scenari di una Terra all'avanguardia e mille altre possibilità, il cui denominatore comune è l'essere umano con le sue sfaccettature.

  • Roberto Bonfanti
    2018-11-11 20:37

    Mario Pacchiarotti scrive fantascienza sui generis, l’avevo già appurato nei suoi precedenti lavori, Madre Terra e Teutovirus. Questo “Fughe”, un’antologia di racconti editi e inediti, non fa che confermare la mia impressione. Una raccolta che contiene molti temi, alcuni cari alla “science fiction”, altri più atipici: dall’arrivo di un nuovo Messia agli alieni, dagli zombie ai vegani, dall’innovazione tecnologica al cyberpunk. Ma, anche quando affronta stereotipi del genere, li usa abilmente per stravolgere il punto di vista del lettore, per creare ad arte una rilettura delle storture e dei malanni della nostra folle civiltà. Mi piace la sottile ironia, la grottesca esasperazione delle nevrosi socio-culturali che pervade i racconti di questo autore, la sua capacità di instillare il dubbio, la riflessione, in quello che, a prima vista, sembra quasi solo un “divertissement”, un giocare a destrutturare e ricostruire cliché e archetipi. Uno dei racconti che ho più apprezzato, fra quelli inediti, è Paleocoder, con la sua atmosfera un po’ in stile Blade Runner e gli echi del sarcasmo alla Ron Goulart, autore misconosciuto ai più, ma assai caro a chi, come me, è cresciuto a pane e Urania. Buono lo stile di scrittura, chiaro e avvincente, che invoglia a divorare le pagine di questo ebook.

  • Diego Tonini
    2018-10-22 20:19

    Che dire? Mario ha una grande maestria in un certo tipo di racconti, che potrei definire di fantascienza paradossale, la sua è una scrittura che predilige l'arguzia, il rimescolamento delle carte, l'inversione dei ruoli piuttosto che l'azione e i suoi racconti ti strappano sempre un sorriso (amaro), e usano la rappresentazione fantastica per farti riflettere sulle gioie e le miserie della vita.

  • Mario Pacchiarotti
    2018-10-27 23:33